SFOGLIA UN REPORT GRATIS DELLA MIA TESI, CLICCA SUL LATO DESTRO

giovedì 26 giugno 2014

CONCORSO SCINTILLE 2014 PER INGEGNERI







Dal sito CasaeClima ecco il concorso Scintille 2014 dedicato agli ingegneri, a fondo pagina trovate il sito dove visualizzare il regolamento:

Stimolare e incoraggiare la diffusione di idee e progetti innovativi che interpretino il ruolo dell’ingegneria quale strumento per il miglioramento dell’ambiente, della sicurezza, della qualità della vita dell’uomo.
Questo l'obiettivo del concorso Scintille edizione 2014, pubblicato dal Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI).
“Partecipare è semplice, vi chiediamo semplicemente di raccontare la vostra idea nella maniera più completa possibile. Dovrete rispondere ad una serie di domande e temi, preparando una presentazione che illustri obiettivi, caratteristiche e potenzialità dell’idea, arricchendo la vostra presentazione con video e immagini che vi rappresentino e che descrivano la vostra idea”.
Ambiti di intervento
A titolo esemplificativo e non esaustivo si citano quali ambiti di intervento:
Sicurezza del territorio. Nuove conoscenze, tecnologie innovative per migliorare e nuovi sistemi integrati per la prevenzione dei rischi, la difesa e la messa in sicurezza del territorio, attraverso l’impiego di soluzioni basate sull’ICT.
Trasporti e mobilità. Sviluppo di nuove tecnologie e soluzioni alternative finalizzate a migliorare la mobilità, i sistemi di scambio, i sistemi di informazione.
Architettura sostenibile e materiali. Promozione e sviluppo, nell’edilizia sostenibile, di nuove soluzioni, tecnologie e nuovi materiali ad alte prestazioni, diretti, secondo il principio dello “zero impact building”, al miglioramento dell’efficienza energetica, alla riduzione degli impatti, al controllo e abbattimento dei fattori di inquinamento, al miglioramento delle condizioni di salute nei luoghi abitativi e di lavoro.
Patrimonio culturale. Promozione dello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche rivolte alla conservazione e alla fruizione dei beni culturali materiali e/o immateriali.
Scuola. Sviluppo di idee e progetti per devices innovativi destinati agli studenti orientati a migliorare l’accesso e l’utilizzo di contenuti digitali multimediali accessibili in rete.
Tecnologie welfare e inclusione. Sviluppo di servizi innovativi diretti alle persone diversamente abili, all’inserimento sociale e lavorativo di immigrati, al sostegno alle famiglie, al miglioramento dell’accesso ai servizi sanitari e assistenziali.
Salute. Sviluppo di nuove tecnologie e soluzioni funzionali che consentano l’attivazione di nuovi modelli di attività nel settore della salute e del benessere; sviluppo di servizi di e-sanità e miglioramento del modello di interazione tra strutture sanitarie.
Smart grids. Promozione e sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche e gestionali in grado di favorire la produzione e la gestione integrata delle diverse fonti energetiche rinnovabili e dei relativi sistemi di distribuzione, e la loro integrazione con i sistemi nazionali e europei.
Waste management. Sviluppo eco-sostenibile di nuove modalità di gestione e valorizzazione dei rifiuti, attraverso lo sviluppo di sistemi innovativi integrati per la raccolta, il trasporto, il trattamento e lo smaltimento. Nuove modalità, soluzioni e innovazioni per il riutilizzo dei reflui e degli scarti delle lavorazioni industriali, e per la realizzazione di nuovi prodotti derivanti dal riciclo dei materiali di scarto, anche in chiave energetica.
Gestione delle risorse idriche. Promozione della tutela della risorse attraverso lo sviluppo di sistemi e tecnologie innovative per la gestione delle risorse, per il monitoraggio, il controllo e la riduzione dei carichi inquinati, la gestione della risorsa in agricoltura.
Domotica. Sviluppo di nuove conoscenze, soluzioni tecnologiche innovative, impianti, costruzioni e prodotti innovativi indirizzate a garantire una migliore qualità della vita delle persone, la sicurezza, nonché una piena autonomia delle persone diversamente abili.
Cloud computing. Sviluppo di idee innovative indirizzate a migliorare la qualità e l’accessibilità dei servizi, l’interoperabilità tra sistemi differenti, l’implementazione di soluzioni “open source”, la riduzione dei costi per le imprese per l’utilizzo di nuove tecnologie ICT.
Semplificazione. Idee innovative indirizzate alla semplificazione dei processi burocratici e amministrativi.
Istanze dal 10 al 25 luglio
Dal 10 al 25 luglio 2014 sarà possibile caricare le istanze di partecipazione su partecipa.cniscintille.it. I progetti saranno valutati da una giuria, nominata dal Consiglio Nazionale Ingegneri, composta da 5 membri effettivi e due membri supplenti scelti tra professionisti rappresentanti del mondo dell’ingegneria, dell’imprenditoria, dell’innovazione, dell’impresa.
Chi può partecipare
Il concorso è riservato a singoli ingegneri iscritti all'Ordine o a gruppi multidisciplinari con almeno un ingegnere iscritto all'Ordine.
I premi
Scintille premierà “la migliore idea con il sostegno a realizzarla, l’opportunità di entrare in contatto con le intelligenze collettive dei territori e con il mondo dell’impresa per creare una rete e una piattaforma di opportunità.
Ai primi tre classificati saranno attribuiti tre assegni premio da 7.500 euro al primo, da 2.500 euro al secondo e da 1.000 euro al terzo”.
Le idee migliori “verranno portate in giro per l’Italia nel corso di grandi eventi pubblici in cui narratori d’eccezione racconteranno di voi e della vostra proposta d'innovazione”.
Tutte le info e la documentazione per partecipare su http://www.cniscintille.it/

Nessun commento:

Posta un commento